Chi siamo

L'Associazione Culturale "Occhio dell'Arte" nasce il 23 Settembre 2009. Ha sede in Anzio (Roma) ed ha scopi attinenti alla promozione di opere di solidarietà sociale e di eventi culturali, anche in collaborazione con altri enti, gruppi ed associazioni.

Promuove attività che abbiano una positiva ricaduta sul territorio attraverso la realizzazione di rassegne, mostre fotografiche e di pittura, viaggi fotografici e culturali, corsi di fotografia, corsi di recitazione e concorsi.

Organizza anche concerti, spettacoli e conferenze.

Il suo Presidente è Lisa Bernardini, Art-Photographer

Da un'idea dell'Associazione e sotto l'egida del Comune di Nettuno, e' nata la Rassegna culturale italiana - Photofestival - denominata "Attraverso le Pieghe del Tempo", principale manifestazione di riferimento dell'Associazione stessa.

Nelle sue diverse edizioni essa e' stata patrocinata da numerose istituzioni pubbliche e private, provenienti anche da altre regioni (come nel caso del Comune di Milano o di quello di Modena nell'edizione 2012).

Ci riferiamo a realtà quali il Consiglio Regionale del Lazio, la Provincia di Latina, il Ministero della Gioventù, il Corpo Forestale dello Stato, il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale, l'Arciconfraternita Sant'Eligio De' Ferrari in Roma, l'Associazione W.O.C.U.S. ( World organization of catholic university students), l'Artistica Art Gallery nel Colorado - USA e moltissime altre.

Sotto l'egida del Comune di Nettuno, la rassegna, che si svolge nella meravigliosa cornice del cinquecentesco Forte SanGallo, e' nata con lo scopo di creare un appuntamento nazionale nel quale fossero co-presenti eventi di Fotografia, di Musica e di Poesia.

Questo PhotoFestival vuole, infatti, rappresentare un'occasione di incontro e dibattito di livello nazionale sull'Arte in senso lato, indagando sui differenti linguaggi che si muovono appunto tra Fotografia, Musica ed Ars Poetica, linguaggi che, per loro natura, tendono a travalicare i confini geografici e culturali.

Il programma prevede, attorno al tema del Tempo visto sotto le più differenti visuali, una serie di mostre, di workshop fotografici, di proiezioni,di concerti, di presentazioni di libri, di conferenze e di letture fotografiche di portfolio.

Durante il suo svolgimento si procede, inoltre, all'assegnazione e alla consegna, sia nella formula di Premio alla carriera sia nella formula del riconoscimento personale a seguito di specifiche attività realizzate e orientate alla solidarietà sociale, di premi prestigiosi a personaggi di rilievo dello spettacolo, del giornalismo, della fotografia e dell'arte più in generale.

A questo scopo è stato istituito uno specifico Premio, il Premio Gensini, che riguarda i tre campi artistici privilegiati dal Festival: la Fotografia, la Musica e la Poesia, nonchè uno specifico Premio alla Carriera. Il Maestro italiano Piero Gensini, membro dell'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze - classe di Scultura - consegna, perciò, ogni anno, tramite l'Occhio dell'Arte, alcune Sculture-Premio, pezzi unici da destinare a personaggi noti che, nei loro rispettivi campi di competenza artistici, abbiano mostrato elevata sensibilità sociale nel supporto a cause umanitarie, a partire da quelle che il Festival decide di sposare ogni anno e tali da meritare l'assegnazione di un Riconoscimento così prestigioso.

Si tratta di Sculture-Premio nella forma di Opere uniche intimamente legate ad uno spirito solidale verso il prossimo.

Collegata alla Rassegna anche la premiazione del concorso fotografico nazionale "Città di Nettuno".

Durante ogni rassegna, vengono consegnati altri tre riconoscimenti:

  • PREMIO "FOTOGIORNALISMO D'AUTORE
  • PREMIO "ARTISTICA ART GALLERY" (Premio della Critica)
  • PREMIO " CREATIVITA' "
Dall'anno 2012, in contesti culturali variabili l'Occhio dell'Arte ha istituito e consegna ogni anno anche i riconoscimenti
  • PREMIO "ARTISTA E SPETTACOLO"
  • PREMIO "CINEMA"