“SUBLIME” POREGETTO DEL GRUPPO SUBWORD

Scritto da Silvana Lazzarino il 23 Giugno 2019 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

LA CONFERENZA STAMPA AD OSTIA IL 28 GIGUNO 2019  DEDICATA ALLE ATTIIVITA’ DI UN PROGETTO PENSATO E REALIZZATO PER OSTIA CHE HA RESTITUITO MERAVIGLIE TRA SPETTACOLI, EVENTI, INCONTRI ALL’INSEGNA DELLA CULTURA PER PARLARE DI CONDIVISIONE,  ACCOGLIENZA, RISPETTO ATTRAVERSO LA STORIA, L’ARTE , IL MITO, LA POESIA


Valori di condivisione, accoglienza, inclusione, rispetto, sono stati punti di forza da cui è partito il Progetto SUBLIME pensato e voluto dal Gruppo Subword (Silvia e Marco Conchione, Giuseppe D'Aniello, Riccardo Di Gioia, Laila Scorcelletti) per restituire attraverso spettacoli, incontri, seminari, nuova luce al territorio di Ostia. La cultura grazie all’impegno di questo gruppo esperto formato da i poeti, pittori, writers e street artist ostiensi, ha trovato nuovo respiro e nuove prospettive per coinvolgere i cittadini del litorale e non solo, in un percorso in cui sono stati diversi e di  grande interesse gli argomenti trattati dalla storia al mito, dall’arte alla musica toccando anche il sociale.

Da non perdere la Conferenza Stampa conclusiva del Ciclo di eventi culturali anno 2018/19 a cura del Gruppo Subword che si svolge il 28 giugno ad Ostia (Roma) alla Biblioteca Elsa Morante alle ore 17,00 in Via Adolfo Cozza, 7. A conclusione della conferenza stampa, patrocinata dal X Municipio, con la collaborazione dell’Iplac, vi sarà l’incursione musicale dei “Senza Traccia” indipendent rock blues.

Patrocinato dal X Municipio di Roma, il Progetto Sublime 2018/19 grazie alla preziosa collaborazione dell’Associazione Iplac e della Biblioteca comunale Elsa Morante ha previsto per ogni evento nella stessa giornata, un appuntamento teorico-informativo al mattino in biblioteca e una proposta pomeridiana o serale di tipo laboratoriale-performativo, presso strutture e associazioni del territorio. Se l’appuntamento teorico informativo alla Biblioteca Elsa Morante prevedeva la presenza di un esperto specializzato nella materia trattata corredata da proiezioni di documentari, quello pomeridiano serale ha voluto dare spazio ad una partecipazione più viva e partecipata coinvolgendo strutture e associazioni del territorio quali Il Teatro del Lido, Affabulazione, Casa Clandestina, CMH Lipu Ostia Litorale, Parco Letterario "Pier Paolo Pasolini", Arteka 32.

I sette eventi organizzati a titolo gratuito hanno visto la partecipazione diretta di figure di spicco e di fama quali: il pittore Leonardo Crudi, il giornalista Fabrizio Berruti, l'etnomusicologo Enrico Simoniello, il Laboratorio Sociale Afrobeat di Bologna, i poeti Luca Giordano, Sandro Angelucci, Franco Campegiani, Ugo Innamorati, il regista Pio Ciuffarella, l'attore Paolo di Santo, il pittore Silvio Parrello, le professoresse Antonia Baraldi e Liviana D'Uffizi. Vanno menzionate anche le molteplici realtà artistiche del posto come la compagnia teatrale Le Maghe, lo street artist Smk, la critica dell'arte Federica Stramaglia, il poeta Diego Vecchi,  il gruppo post-rock Senza Traccia, le tante pittrici partecipanti alla Baccante Postmoderna (Vania Benini, Zlatka Grgurevic, Patrizia Ferranti, Maria di Paolo, Zelda Salvi, Susanna Stronati, Aurora Pilati, Ermelinda Pontillo, Elisa Dionisi) e il pittore e indipendent public artist Lorenzo Guidi "Liroi".

Tra gli eventi più partecipati accanto a "Pasolinea", reading poetico itinerante di testi pasoliniani per le strade del quartiere, da sottolineare il "Laboratorio Sociale Afrobeat", lab session poetico-pittorico-musicale contro il razzismo e "La Baccante Postmoderna", che ha celebrato l’atto artistico collettivo al femminile con la creazione di un'opera pittorica destinata a un nuovo Centro AntiViolenza di Ostia. A riguardo è’ stato chiesto alle artiste di rievocare temi legati ai rituali collettivi dionisiaci partecipando alla creazione di un’opera pittorica che ha preso forma mediante sovrapposizione/accostamento/compenetrazione di layer artistici, strati di azione sovrapposti. Il risultato è stata una commistione di diverse personalità mediante un  laboratorio sociale di convergenza dei singoli.
Aspetto fondamentale che si è perseguito in ogni attività del ciclo Sublime è stato il voler aggregare, mescolare, far incontrare persone attraverso il libero esercizio dell'arte, senza rinunciare al confronto con la storia e la tradizione artistico-culturale nell’ottica di una trasformazione evolutiva del reale.

Silvana Lazzarino


Conferenza stampa conclusiva del Ciclo di eventi culturali anno 2018/19
 a cura del Gruppo Subword
Biblioteca Elsa Morante
in Via Adolfo Cozza, 7. Ostia RM
venerdì 28 giugno 2019 ore 17.00
per info 06/45460480